A cosa serve il benchmarking di IFMA per il facility management

Alfredo Romeo esperto di facility managementIl benchmarking è uno strumento di confronto delle performance di organizzazioni differenti e nel campo del facility management serve a valutare se il costo dei servizi erogati ai clienti è compatibile con il livello di qualità effettivamente fornito.

Grazie al benchmarking il facility manager può fare scelte strategiche basandosi su dati oggettivi, promuovere un monitoraggio efficace dell’attività di gestione, segnalare gli indicatori necessari per la reportistica.

Ifma-Italia realizza ogni anno il benchmarking delle facility aziendali, e nel 2015 è stata pubblicata la nona edizione del report realizzato in collaborazione con le aziende associate.

Continua a leggere

Le idee di Romeo per il rilancio economico

Alfredo Romeo fondatore di Romeo GestioniIl nostro Paese sembra essere bloccato dalla crisi e la domanda interna non riesce a ripartire. Se da un lato è vero che non produciamo più neanche lavatrici allora è il caso di potenziare il mercato dei servizi, come illustra Alfredo Romeo definendo il facility management come volano per sviluppo e occupazione.

Secondo il parere dell’imprenditore, il Governo Renzi sta iniziando a muoversi in questa direzione, in particolare nei settori dell’energia e dei poli museali, tuttavia occorre una maggiore velocità, poiché il facility management è un settore che non dovrebbe essere lasciato esclusivamente ai player stranieri.

In Italia esistono le capacità e le aziende in grado di primeggiare in quest’ambito, se si stabiliscono delle linee guida e delle strategie per lavorare meglio con gli enti locali, spesso in difficoltà a causa delle minori risorse stanziate dal Governo centrale. Continua a leggere

Alfredo Romeo: pensiamo al futuro delle nostre città

Alfredo Romeo come gestire le cittàScrive Romeo, Ad della società leader del mercato della gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari Romeo Gestioni, che ogni imprenditore ha il timore di trovarsi, prima o poi, in una trappola, semplicemente perché le sue parole e azioni possono essere fraintese da concorrenti, nemici e magistratura.

Questo clima, in Italia, non consente di lavorare bene e di realizzare dei progetti di ampio respiro: in questo senso è indicativa proprio la vicenda personale di Alfredo Romeo, che dalle colonne di Milano Finanza spiega la natura di questo problema.

Continua a leggere